@Fusina_Garden

tasca_1tasca_prova

Benvenuti in Fusina,
oggi vi accompagneremo in un breve viaggio nella nostra azienda, la prima di una serie di visite pensate per permettere a tutti voi di conoscerci meglio.

Quando abbiamo progettato la nuova sede volevamo dare vita a uno spazio che stimolasse la creatività e valorizzasse il territorio, armonizzando gli spazi interni ed esterni con il paesaggio.

Così è nato Fusina_Garden, un luogo dove natura e arte si incontrano. Ogni visitatore è accolto dal maestoso Gathering Space e dalle bellissime opere di Alessio Tasca, ceramista e designer internazionale che ha condiviso con noi molte avventure partecipando anche alla nascita di Fusina.

Ci sono opere d’arte che parlano, sculture perfette per il luogo in cui sono collocate, artisti che sembrano riassumere nelle loro creazioni lo spirito di un luogo. È così per i “tronchi fossili” di Tasca che si mimetizzano perfettamente con lo scenario naturale che abbraccia la nostra azienda.

Un omaggio alla natura e alle conoscenze artigiane che ci circondano.

AD MEMORIAM – Progetti Paralleli

Urne-Quad

La creatività di Fusina non si limita solo al mondo del retail, ma si espande nell’arredamento, nel design e nel restauro di aerei d’epoca. In quest’ottica, negli anni, sono nati vari progetti parallelli in cui valorizzare e sfidare la creatività e le capacità tecniche.

Ad Memoriam è un progetto di cui siamo particolarmente fieri. Nasce dall’interrogazione artistica sulle memorie personali. Frammenti di vita. Addii impalpabili e delicati di ogni giorno che rivivono con ogni respiro. Momenti di poesia che artisti, designer e architetti hanno interpretato in queste opere commemorative etico-estetiche.

Sculture estetiche che ispirano e stimolano alla riflessione. Ogni progetto dischiude una storia diversa, che passa anche dai materiali scelti dagli artisti. Porcellana, alluminio, vetro, argento, plexiglass, quarzo, rame e oro si incontrano e si incrociano per dare vita a sculture numerate che trovano posto nella vita quotidiana e nell’arredamento di tutti i giorni. Oggetti che rispettano la memoria e ne sottolineano il respiro artistico, la poesia, l’unicità. Una celebrazione di vita e quotidianità che non passa inosservata. Gioielli per la casa realizzati da Paolo Quagliotto e vere e proprie opere d’arte da esporre con orgoglio ad opera di artisti – quali Urs Luthi o Andrea Anastasio – e di designer – come Luca Bonato, Claudio Silvestrin, Elena Didonè e Giulio Gianturco. Memoria e arte che si fondono.